A Note on Past Lives di L. Ron Hubbard


 L
     e vite passate, o le volte in cui abbiamo vissuto in precedenza, vengono represse dal dolore connesso al ricordo di quelle esistenze precedenti.

     Il ricordo è contenuto in immagini mentali che, osservate da vicino, possono sviluppare un senso di realtà “più reale” dello stesso presente.

     Quando una persona è stata torturata o uccisa senza una ragione adeguata, l’ingiustizia subita fa sì che questa persona protesti, tenendo quell’immagine sospesa nel tempo.

     Per ripristinare il ricordo dell’intera esistenza di una persona, bisogna portarla a un punto in cui sia in grado di stare di fronte a tali esperienze.

     Una persona che soffre di amnesie viene considerata malata. E che dire di una persona che ricorda solo questa vita? Non è forse questo un caso di amnesia in grande scala?

     Le malattie scatenate da fattori psicosomatici, come l’artrite, i reumatismi, i disturbi cardiaci e così via, fino a costituire il settanta percento circa delle malattie dell’uomo - e pure della donna - sono la reazione del corpo ad un’immagine mentale dolorosa o engram. Quando quest’immagine viene eliminata, in genere la malattia si allevia, a patto che l’immagine fosse quella giusta.

     Veri e propri dolori, febbri e così via, possono manifestarsi semplicemente a causa di una restimolazione di immagini mentali in una persona.

     Si può dire che un recupero completo della memoria sia una delle mete del processing.

     Le vite passate sono “incredibili” solo per chi non osa starvi di fronte, mentre in altri una realtà soggettiva delle esistenze precedenti può essere instaurata in fretta.

     Sin da quando Dianetics ispirò il caso di Bridey Murphy sono stati documentati molti casi. Uno di questi era il caso di una bambina sui cinque anni che, trattenendosi in chiesa, confidò al sacerdote di essere molto preoccupata per “suo marito e i suoi figli”. Sembrava che non li avesse dimenticati dopo essere “dipartita” da un’altra vita cinque anni prima.

     Il sacerdote non mandò a chiamare gli infermieri del manicomio, anzi, interrogò attentamente la bambina, che era realmente preoccupata.

     Lei gli disse di aver vissuto in un villaggio vicino, indicò quale era stato il suo nome e dove era sepolto il suo corpo precedente. Gli diede inoltre l’indirizzo del marito e dei bambini ed i loro nomi, chiedendogli di andare da loro per vedere se stavano bene.

     Il sacerdote ci andò effettivamente e, con suo grande stupore, trovò la tomba, il marito, i bambini e raccolse le ultime novità.

     La domenica successiva disse alla bambina di cinque anni che i “suoi” figli stavano tutti bene, che il marito si era felicemente risposato e che la tomba era ben tenuta.

     La bambina ne fu molto contenta e ringraziò molto il sacerdote. La domenica successiva non ricordava più nulla.

     Le vite passate non sono la stessa cosa di quella che gli indù chiamano “reincarnazione”. Quella è infatti una teoria complessa rispetto al semplice fatto di vivere vita dopo vita entrando in un nuovo corpo che alla fine si perde per entrare in un altro.

     I fatti relativi alle vite passate, se vi interessa indagare su di essi, si osservano meglio dal punto di vista del preclear che si mette nelle mani di un auditor competente. Il trattamento di questi fatti tramite l’ipnosi è sconsigliato, perché solo livelli di consapevolezza più elevati permettono un reale apprendimento, e non livelli più profondi di incoscienza.

     Un fatto divertente in relazione alle vite passate è la mania del personaggio famoso. È questo che più di ogni altra cosa ha gettato il discredito sulle vite precedenti, perché si trova sempre qualche matto “che era stato Napoleone” o qualche ragazzina “che era stata Caterina la Grande”. Tutto questo vuol dire che evidentemente quella persona, vivendo una vita contemporanea ad una persona famosa, ha avuto così poco successo, da fare il “dub-in” (ricordo immaginario) di quel grande personaggio. Un auditor che si imbatte in “Beethoven”, scoprirà - dopo che il preclear ha percorso per un po’ quel ruolo - che in quella vita il preclear era un suonatore di organetto... non Beethoven!

     Ma l’eccezione conferma la regola e una volta un auditor trovò un preclear che sosteneva di essere stato Jim Bowie, il famoso pioniere avventuriero morto nell’ancor più famosa Alamo, nel Texas. Dopo molto lavoro e superando un grande scetticismo scoprì che si trattava proprio di Jim Bowie!

     Ci sono anche persone che sono state animali, e forse alcuni animali sono stati delle persone.

     Non esiste evidentemente una scala progressiva di avanzamento, come sostengono le teorie della reincarnazione, ma ci sono documentazioni di casi di preclear migliorati dopo che un auditor aveva fatto loro percorrere una vita vissuta come cani o come altri animali.

     Il caso di una ragazza psicotica si ristabilì quando essa percorse fino a cancellare completamente una vita in cui, da leone, aveva divorato il suo guardiano!

     Abbiamo anche sentito parlare di cavalli e di cani dalla “intelligenza umana”. Forse erano appena stati generali o ministri e se la stavano prendendo comoda per una vita o due per curarsi l’ulcera!

     L’osservazione dei bambini alla luce della conoscenza delle vite passate ci fa rivedere la nostra valutazione delle cause del comportamento infantile.

     Evidentemente il neonato è un adulto appena morto e quindi, per alcuni anni, è soggetto a fantasie e terrori e ha bisogno di una gran quantità di amore e di sicurezza per recuperare una visione della vita in cui sia possibile vivere.

     Nelle ricerche e nella pratica di Scientology e Dianetics la vita non è mai insulsa. Il motto è: ciò che è, è, e non ciò che vorremmo che fosse.

L. Ron Hubbard




| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Site di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |
L. Ron Hubbard the Philosopher | L. Ron Hubbard, Der Philosoph | L. Ronald Hubbard: El Filˇsofo | L. Ron Hubbard, Le Philosophe | L. Ron Hubbard: Il Filosofo

info@scientology.net
© 1996-2004 Church of Scientology International. All Rights Reserved.

For Trademark Information