[Picture] LO SPIRITO
     Il thetan è descritto in Scientology come del tutto privo di massa, di lunghezza d’onda, di energia, di tempo e di posizione nello spazio, eccetto che per mezzo di considerazioni o postulati. Lo spirito allora non è una cosa. È il creatore delle cose.

     Il thetan risiede abitualmente nella testa o vicino al corpo. Ci sono quattro condizioni in cui un thetan può trovarsi. La prima è quella di essere interamente separato da un corpo o da corpi, o persino da questo universo. La seconda è quella di essere vicino ad un corpo e di controllarlo consapevolmente. La terza è quella di essere nel corpo (nella testa) e la quarta è una condizione invertita in cui è forzatamente lontano dal corpo e non può avvicinarlo. Ci sono gradi per ciascuno di questi quattro stati. La migliore di queste condizioni, dal punto di vista dell’Uomo, è la seconda.

     Un thetan è suscettibile di deterioramento. Questo dapprima è difficile da capire poiché tutta la sua attività consiste nel considerare o nel postulare. Egli usa, per mezzo dei suoi postulati, vari metodi per controllare un corpo. Il fatto che si deteriori è chiaramente visibile, ma è anche vero che in qualsiasi momento egli può ritornare al pieno delle sue capacità. Egli associa la condizione di essere alla massa e all’azione, e perciò non si considera in possesso di un’identità o nome individuale tranne nei casi in cui è collegato ad almeno uno dei giochi della vita.

     Questo può essere dimostrato all’individuo con maggiore o minore rapidità attraverso i procedimenti di Scientology e una delle tante mete del processing di Scientology è di “esteriorizzare” l’individuo per collocarlo nella seconda condizione di cui sopra, poiché si è scoperto che in quella posizione è più felice e più capace.

LA MENTE
     La mente è un sistema di comunicazione e di controllo fra il thetan e il suo ambiente.

     La mente è una rete di comunicazione, di immagini, di energie e di masse, che vengono prodotte dalle attività del thetan nei confronti dell’universo fisico o altri thetan. Un thetan stabilisce vari sistemi di controllo così da poter continuare a dirigere un corpo e attraverso il corpo dirigere sia le cose presenti nell’universo fisico che altri corpi. La parte più evidente della mente è riconoscibile da chiunque non si trovi in gravi condizioni. Questa è la rappresentazione tramite immagini mentali. In Scientology chiamiamo facsimile la rappresentazione tramite immagini mentali quando è una “fotografia” dell’universo fisico fatta in un momento del passato. Chiamiamo mock-up la rappresentazione tramite immagini mentali quando viene creata dal thetan o per il thetan e non consiste in una fotografia dell’universo fisico. Chiamiamo allucinazione, o più propriamente automatismo, la rappresentazione tramite immagini mentali quando è creata da un altro ed è vista dalla persona stessa. Vari fenomeni si collegano a questa entità chiamata mente. Alcune persone quando chiudono gli occhi vedono solo nero, altre persone vedono delle immagini. Altre persone vedono delle immagini create da reazioni del corpo. Altre ancora vedono solo schermi neri. Altre vedono delle linee dorate e altre vedono dello spazio. Il punto fondamentale, però, di tutto il sistema chiamato “mente” è costituito da postulati e da percezioni. È facile che in Scientology e Dianetics siano stati classificati almeno diecimila nuovi fenomeni mentali distinti, che non erano stati finora visti da precedenti osservatori.

     Il thetan riceve, grazie al sistema di comunicazione chiamato mente, varie impressioni, fra cui la visione diretta dell’universo fisico. Inoltre riceve impressioni dalle attività passate e, cosa ben più importante, egli stesso possedendo quasi una totale conoscenza, concepisce cose del passato e del futuro che sono indipendenti dagli stimoli immediati del presente. La mente nella sua totalità non è un meccanismo a stimolo-risposta come la vecchia psicologia marxista, insegnata una volta nelle università, vorrebbe far credere. La mente si suddivide in tre parti principali. La prima di queste si può chiamare mente analitica , la seconda mente reattiva e la terza mente somatica.


I fondamenti di Scientology di L. Ron Hubbard continua...



| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Site di Riferimento | | Prima Pagina |
L. Ron Hubbard the Philosopher | L. Ron Hubbard, Der Philosoph | L. Ronald Hubbard: El Filˇsofo | L. Ron Hubbard, Le Philosophe | L. Ron Hubbard: Il Filosofo

info@scientology.net
© 1996-2004 Church of Scientology International. All Rights Reserved.

For Trademark Information